Archivio per Categoria Blog

DiBarreca Design

Il tuo terrazzo – giardino ha bosogno di rifarsi il look!!!

Vediamo alcune piante e fiori da usare:

1. Narciso – Narcissus

alto 50 cm. e presenta fiori bianchi con la corona rosso-arancione molto increspata.
Pianta fiorita bulbosa sia da interno che da esterno. Tutte le specie, più di 60, presentano un bulbo dal quale scaturiscono foglie lineari, erette, di forma cilindrica. Sullo stelo compaiono i fiori, uno o due, formati da una parte esterna, il perigonio, dal cui centro spunta una corona a 6 lobi .

il “Mito” … MITO- STORIA.
Ovidio narra del Dio del fiume che violò la ninfa Liriope, così la fanciulla partorì Narciso. Questo magnifico adone fù condannato ad amare solo la sua immagine e per la disperazione morì, al posto del suo corpo trovarono il fiore del Narciso. Il Narciso riappare negli Inni omerici come fiore, nell’ambito del rapimento di Persefone.

 

2. Il Corbezzolo

Il corbezzolo è un piccolo albero o arbusto diffuso in tutta l’area mediterranea.
Grazie alle sue foglie persistenti, alla piacevole fioritura e agli abbondanti frutti decorativi può rendere il vostro giardino o terrazzo di città splendido sia come esemplare singolo che per la creazione di siepi rustiche che creano geometrie esclusive.
E’ sempreverde, fiorisce con bei fiori bianchi campanulati in autunno e contemporaneamente si ammanta di appariscenti frutti rotondi .

 

DiBarreca Design

Terrazzi e giardini Detrazioni fiscali

Earrivato il Bonus verde 2018 per i terrazzi e i giardini e anche per i balconi si tratta di una nuova detrazione fiscale introdotta con la nuova Legge di Bilancio 2018.

DiBarreca Design

Anche giardini Pensili e Coperture

Earrivato il Bonus verde 2018 per i terrazzi e i giardini e anche per i balconi si tratta di una nuova detrazione fiscale introdotta con la nuova Legge di Bilancio 2018.

Anche giardini Pensili e Coperture Non solo nelle Ville ma:

Anche nei Condomini …

Per il 2018 sarà detraibile una cifra pari al 36% delle spese documentate relative al verde, fino a un massimo di 5mila euro per ogni unità immobiliare. Le detrazioni attualmente esistenti (50% e 65%) coprono, infatti, solo gli interventi sugli edifici ma non il verde urbano.

Il nuovo sconto, allora, sarà dedicato alla sistemazione a verde “di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni”. Quindi, soprattutto terrazzi, balconi, giardini condominiali. Ma anche giardini pensili e coperture, messa a dimora di piante e arbusti.

La detrazione spetterà anche per le spese condominiali: anche in questo caso si applica il tetto massimo di 5mila euro per unità.